31Dic
2010
Il ragno e la rondine

Il ragno e la rondine

– O Giove, che dal tuo cervel traestiper un nuovo miracol di Lucinala dea Minerva, mia rivale antica, –così diceva il Ragno una mattina, –per una volta, o Giove, ascolta i mestimiei gridi contro una fatal nemica. La Rondinella, – aggiunse l’insolente, –per l’aria svolazzando, agile togliequant’io raduno in casa e sulle soglie.Squarcia le reti […]

31Dic
2010
Il lupo e i pastori

Il lupo e i pastori

Un giorno un Lupo pien d’umanità(se alcun ve n’ha)crudele sì, ma per necessità,fece una riflessione assai severasul suo brutto carattere di fiera. – Ognun, – diss’egli, – ognuno mi vuol male,e cani e cacciatori e villanzonicongiuran contro un povero animalee innalzan orazionia Giove che lo cacci dalla terra,come si sa che ha fatto in Inghilterra. […]

31Dic
2010
L’avaro e il suo compare

L’avaro e il suo compare

Per l’ignoranza grassa ch’è compagnadell’avarizia, un pidocchioso Avaro,non sapendo ove mettere il denaroche ogni giorno sul vivere sparagna,di nasconderlo pensa in un cantone,dicendone a un compare la ragione: – La roba tenta, e se io la tengo presso,questo denar potrebbe finir male.Goderlo è un rovinare il capitaleed io divento il ladro di me stesso.– Il […]

31Dic
2010
I pesci e lo smergo

I pesci e lo smergo

Non v’era stagno in tutto il vicinatoin cui lo Smergo a lungo non avessecol suo becco pescato.Pescaie e chiuse a lui facean la spesadella cucina allegramente bene,ma quando nelle veneper vecchiezza gelò nell’animaleil sangue, l’andò male.Ogni smergo si serve da se stessoe il nostro, mezzo cieco per l’età,che non vedea le cose troppo chiaree reti […]

31Dic
2010
La testuggine e le anatre

La testuggine e le anatre

Una certa Testuggine un po’ stoltanella sua tana stanca ormai di viveredesiderò d’uscire e andare in volta. Più bello sempre pare e più giocondoil paese degli altri, e non c’è storpioche non ami girare per il mondo. Il suo pensier a certe Anatre un giornoell’aperse, che offrirono il servizio,secondo i patti, di portarla intorno. – […]

31Dic
2010
L’uomo e la biscia

L’uomo e la biscia

Un Uom vide una Bisciae disse: – Un beneficio, s’io l’uccido,farò di certo a tutto l’universo -.E l’animal perverso(dico la biscia, e prego non confonderecoll’uom, che è molto facile)è preso, dentro un sacco rinserratoe colpevole o meno, io non decido,a morte condannato.Per dargli tuttavia qualche ragionel’Uomo gli sfoderò questo sermone: – O simbol degli ingrati, […]

31Dic
2010
I due topi, la volpe e l’uovo

I due topi, la volpe e l’uovo

(Sermone alla signora de La Sablière) A me facil saría tesser di lodiun serto al vostro nome, Iride bella,se voi di lodi e di profano incensonon foste disdegnosa, in ciò lontanadall’altre belle, cui giammai non saziacibo quotidian di freschi onori. Non vidi io mai le donne al dolce suonodelle lodi cullate addormentarsi,né le biasmo perciò. […]

31Dic
2010
Il pastore e l’armento

Il pastore e l’armento

– Oh Dio, non passa dì che la mascelladel lupo fra le millenon mi rapisca qualche pecorella.Erano mille, ahimè! non son più mille,e ancora m’ha rapito quel rabbiosoil Ricciolin, un pecorin grazioso. Ricciolin, che per il pratomi seguìa come un cagnòlo,Ricciolin, che colle buonefin al poloben mi avrebbe accompagnato,Ricciolin, che la canzoneconoscea del suo padronee […]

31Dic
2010
La scimmia e il gatto

La scimmia e il gatto

Una Scimmia ed un Gatto, Bernarda e Topolone,vivean d’accordo in casa d’un unico padrone,amici intorno a un piatto.La Scimmia era pel Gatto e questo per lei fatto,entrambi sprezzatori degli uomini e che fannoconsistere l’ingegno nel macchinar del danno.Se alcun del vicinatovedevasi rubato,era Bernarda od era quel Topolon maliardo,che più che ai topi l’occhio fisso tenea […]

Page 6 of 25