20Apr
2017
valentino-stampante-4d

Valentino e la stampante 4D

All’uscita di scuola Valentino doveva fare solo 200 metri per arrivare a casa. Li faceva a piedi, anzi di corsa. Appostati all’angolo di via Randelli c’erano i cugini Jena, che lo aspettavano. Aldo Jena era bassotto e gli mancava un dente davanti; quando parlava gli usciva un fischietto. Per questo si beccava una gran sventola […]