natale
natale_line_2
icon_rssicon_facebookicon_twitter

Link sponsorizzati

Il nostro copyright

Dove non diversamente indicato, alle opere presenti su questo sito, si applica la licenza Creative Commons seguente:

cc

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate. Per informazioni clicca qui.

Le altre fiabe

bambinello-gesu-bambinoUna voce nel vento
sussurra dolcemente
è Natale

nel silenzio
canti di ninne nanne
salgono in cielo

soffici come piume
portati sulle ali degli angeli

Leggi tutto...

natale-al-nostro-maso-100-anni-faIl nostro ormai da tanto andato via nonno ha scritto con mani tremolanti come aveva vissuto da bambino la festa cristiana piú importante dell´anno. Io avevo giá ritrovato le pagine ingiallite nell´ereditá di mio padre:

Anno domini 1911. Grazie al nostro imperatore viviamo in pace sicura.

"C'é aria di Natale", dice mamma. Cammina piegata. La luce silenziosa della sera di Natale la colpisce oggi.

É il mio dodicesimo natale al nostro maso. Svolgiamo i lavori nella stalla come sempre. Anche gli animali sentono che oggi é un giorno particolare. Il nostro maso, che si chiama "Maso delle erbe" perché mia madre coltivava molte piante medicinali nell´orto e che durante l´inverno porta alle persone malate, non ha cosí tante gradevolezze durante l´anno. Eppure in questa notte santa siamo tutti felici e ci aspettiamo molto.

Leggi tutto...

lavoro-elfiVicino al Polo Nord, si trova la casa di Babbo Natale, dove vive indisturbato con i suoi amici Elfi.

Gli Elfi sono creature buone, pacifiche ed immortali, con grandi orecchie appuntite, sensibili a suoni e rumori lontanissimi. Sono molto legati a Babbo Natale, che li considera i suoi adorati figli. In questo periodo, vista la quantità di letterine che stanno arrivando in prossimità delle feste, i piccoli Elfi sono già al lavoro.

Hanno idee geniali, ogni giorno costruiscono centinaia di divertimenti di ogni genere: bambole, trenini, macchinine e tanto ancora.

Appena hanno terminato di costruire un giocattolo, spruzzano sopra un po' di polvere di stelle, per rendere meno pesante il sacco di Babbo Natale, che altrimenti non riuscirebbe a trasportare i milioni di regali ai bambini di tutto il mondo.

Leggi tutto...

pallina-canterinaLaggiù, ai piedi della montagna, c'è un paesello piccino piccino chiamato Magicondolo dove gli abitanti sono indaffarati ed intenti ad addobbare l'abete della piazza a festa.

Ognuno ha acquistato un oggetto da appendere al grande albero per le festività natalizie: chi un filo dorato o argentato, chi una pallina colorata, chi un angioletto, una stella, altri più poveri hanno impastato in casa un biscotto e poi agganciato un filo.

Terminati i lavori, l'albero risplende in tutta la sua bellezza al centro del paese, a pochi passi dalla chiesetta. Mancano pochi giorni al Natale; gli abitanti di Magicondolo attendono con ansia l'evento. Tutt'intorno, un grande silenzio.

Leggi tutto...

magico-treninoC'era una volta in un paese fantastico un magico trenino, esso era formato da sole tre carrozze ed era famoso in quanto la sua destinazione conduceva direttamente in luoghi magici.

Il capotreno, il sig. Hope, un omino piccolo e minuto, si distingueva per la sua lunga barba e i grandi baffi bianchi. Egli era molto  entusiasta del lavoro che svolgeva, provava grande soddisfazione nel vedere la gioia espressa negli occhi di ogni bambino.

Ogni qualvolta che si dava inizio alla partenza il signor Hope, con un singolare fischietto impartiva l'ordine di avvio. A bordo posizionati nella prima carrozza due piccoli fratelli Scila, e Tony, felici di poter visitare luoghi magici e fantastici.

Leggi tutto...

pecora-parlanteUn giorno il pastore Luca trovò una pecora con una zampa ferita, perciò la curò. 

Allora il pastore portò la pecora nel suo gregge, però un giorno il pastore  si rese conto che la pecora dormiva continuamente perciò la abbandonò nel bosco, ma la pecora era furiosa, ma così tanto che all'improvviso opra di essa si formò un gigantesco uragano e intorno una tempesta minacciosa e un forte tuono colpì la pecora e l'animale come per magis incominciò a parlare e da quel momento decise di venticarsi del pastore.

Così magicamente incominciò a cavalcare una nuvola  e raggiunse il gregge del pastore e liberò tutte le pecore e apprena il pastore vide quel che stava succedendo raggiunse la pecora malefica che ad un certo punto gli disse "tu, pastore malefico dopo avermi trovsto e curato, mi hai abbandonato sola e infreddolita, meriti una punizione" così come per magia la pecora fece ammalare il pestore  e la pecora se ne andò. 

Leggi tutto...

leggenda-di-robin-hoodC'era una volta un bambino di nome Robinru, a cui piaceva leggere.

Leggeva tante storie, ma soprattutto quelle dei cavalieri, per esempio la storia di un cavaliere chiamato Robin Hood che rubava soldi ai ricchi per poi donarli ai poveri, ed era innamorato di lady Mariam.

Passarono gli anni e Robinru divenne grande,e voleva imitare il cavaliere delle storie che leggeva da piccolo, però lui voleva nascondere la sua8 identità perciò scelse il nome di Robin Hood, perciò si procurò un cavallo ed un'armatura da covaliere e partì per la sua missione, appena era fuori dal villaggio cerano tante ville, lui di nascosto entrò in tutte le ville e rubò i soldi e gli distribuisce a tutti gli abitanti del villaggio.

Leggi tutto...

vecchinaC'era una volta una vecchina che abitava in una vecchia casa di un vecchissimo quartiere al di là del fiume. E anche lei era così vecchia ma così vecchia ma così vecchia che, se si fosse ricordata di festeggiare il compleanno, per ospitare tutte le candeline ci sarebbe voluta una torta grande come la ruota di un mulino.

Era così vecchia ma così vecchia che le rughe sul suo viso erano più numerose delle foglie di una quercia e il suo corpo, da quanto era storto sembrava sempre spinto da una folata di vento

Tutte le mattine la vecchina si alsava dal letto con grande fatica e grande fracasso di ossa che scricchiolavano e si lamentavano e poi andava nella cucina della sua vecchia casa per prepararsi una tazza di tè che beveva inzuppandoci dei vecchi biscotti.

Leggi tutto...

befana-rosyNatale è passato il piccolo
bambino è nato nella sua mangiatoia

Babbo natale a portato doni
in quantità
scendendo dal camino stretto
col suo pancione grasso

l'anno nuovo è arrivato
fresco è giovane
pieno di speranze

Leggi tutto...

biscotti-nonna-doraIlaria e Tommaso sono due fratellini molto fortunati: hanno una super nonna di nome Dora. Insieme si divertono un mondo!

Da poco sono iniziate le vacanze di Natale, e i due bambini, oltre fare i compiti assegnati per casa, aiutano mamma e papà a creare l'atmosfera natalizia all'interno delle mura domestiche, addobbando allegramente l'albero con fili e luci oro e argento e palline colorate. Nel pomeriggio, arriva nonna Dora. I due nipotini le corrono incontro felici, abbracciandola forte forte.

Leggi tutto...

sii-gentileSii gentile ogni giorno,
Per esser felice di ciò che fai.
Sii gentile con Madre Terra
Proteggila con rispetto e amore.
Sii gentile con i bambini
La tua gentilezza sarà un modello per loro.

Leggi tutto...

amicizia-specialeC'era una volta un bambino che da poco aveva tolto il pannolino e ne era così fiero, che amava indossare le mutande, per questo era soprannominato da tutti "il bambino con le mutande".

Questo bambino viveva dentro una casa tutta colorata insieme alla sua mamma e il suo papà, al piano di sotto della sua casa c'era un garage dove viveva la più bella moto vista al mondo, era tutta verde e si chiamava Pistacchio; il bambino e la moto erano molto amici e passavano le giornate insieme a scoprire nuovi posti.

Una mattina, il bambino con le mutande, dopo aver fatto un abbondante colazione con i suoi genitori, scese di corsa dalla sua Amica Pistacchio, aveva avuto una grande idea durante la notte e voleva condividerla con lei..

Leggi tutto...

bosco-connemaraEra un autunno di tanto tempo fa, un autunno come tanti, quando i colori delle foglie si tinteggiavano dei colori più caldi come per prepararsi al rigido inverno.

L’aria fresca del pomeriggio era solita formare una nebbiolina che si diradava tra i vecchi rami degli alberi nel fitto bosco di Connemara, in Irlanda.

Popolato da una grande varietà di essere viventi, Connemara non era un bosco come gli altri, aveva qualcosa di speciale che nemmeno gli abitanti della contea sapevano spiegare.

Leggi tutto...

elefante-proboscide-cortaUn elefante di nome Salim viveva nella foresta con tanti altri animali: il leone Walter, la pantera Rina, l'orso Tino e tanti altri. L'elefante era ancora piccolo ma cresceva a vista d'occhio. Mentre cresceva però, c'era qualcosa che non andava! Il suo corpo e la sua testa diventavano sempre più grandi, mentre la sua povera proboscide rimaneva piccola. 

– Mamma, ma perché io non sono come gli altri elefanti? - chiedeva preoccupato il piccolo Salim - La mia proboscide è troppo corta rispetto al mio corpo.

Leggi tutto...

rosso-giallo-verdeCiao!

Vi presento il signor Verde, anni quarantatré, che di mestiere fa il semaforo: un lavoro un poco strano, ma onesto.

Ogni mattina lo troviamo in "Via Sperimentale", proprio davanti alla scuola elementare: per adesso c'è soltanto lui, ma se tutto va bene, avrà presto numerosa compagnia in tutta la città. Il signor Verde è un semaforo moderno: è sensibile ai pensieri!

Ma ecco che arriva il cavalier Spinosetti: sta guidando la sua lucidissima automobile nuova, di color viola come la bua:

Leggi tutto...

giallo-soleC'era una volta, in un bel prato vicino ad un fiume, un piccolo fiore dai mille colori.

Ogni petalo aveva una sfumatura e anche un colore diverso: più che un fiore sembrava un arcobaleno.

Tutti si fermavano ad osservarlo incantati: i bambini a passeggio, gli uccellini di passaggio, le farfalle in volo.

Leggi tutto...

principessa-ranocchio-impazienteTutti sappiamo come cominciano queste storie, un giovane principe se ne va a cavallo nei boschi, incontra una strega che gli chiede di sposarla, il principe rifiuta la proposta, la strega non prende la cosa per il verso giusto e trasforma il principe in un ranocchio.

Non vi venga in mente a questo punto che il principe si disperi e se ne stia in mezzo al bosco senza sapere cosa fare e dove andare. Il principe conosce bene la strategia da seguire se ti trasformano in ranocchio. Per prima cosa egli salta in groppa al cavallo e gli ordina di muovere verso lo stagno, infatti i principi trasformati in ranocchi mantengono il privilegio di parlare, oltre che gracidare. Arrivato allo stagno è importante fare le giuste amicizie.

Leggi tutto...

cappuccetto-rosso-tecnologicaCari bambini, sicuramente la maggior parte di voi conoscerà la fiaba di Cappuccetto Rosso. In questa versione più moderna, la bambina utilizza perfino il cellulare! Ma andiamo con ordine...

C'era una volta una dolce bimbetta, chiamata Cappuccetto Rosso per via di un cappuccetto di velluto che portava sempre. Un giorno la mamma la chiamò e le disse:

-Vieni, piccola mia, eccoti una focaccia, un panetto di burro, un po' di ciambelle e una bottiglia di latte da portare alla nonna; è debole ed ammalata e si ristorerà. Vai e segui la strada principale. Mi raccomando, non passare per il sentiero del bosco, è pericoloso.

-Si mammina, porterò alla nonna questo buon cestino e la saluterò da parte tua- disse la bambina.

Leggi tutto...

angelo-bambinoC'era una volta un bambino che si chiamava Fagiolino, lui viveva su una stella insieme a tanti altri bambini, era in attesa di scendere sulla terra per andare a completare la vita di una coppia.

Un bel giorno, il Capo degli Angeli andò da lui e disse "Fagiolino, è arrivato il momento che tu scelga quali saranno i tuoi genitori sulla terra"...

"Bene" disse Fagiolino, "e come devo fare?";"e' semplice "rispose il Capo degli Angeli, "Devi andare alla tua nuvoletta, guardare giù e scendere dalla prima coppia che troverai...";

Fagiolino pensò per qualche secondo con la faccia corrucciata e poi disse "ma Capo degli Angeli, non posso scegliere la coppia che fa per me?"

Leggi tutto...

a-e-i-o-uAndrei volando sulla luna... A

cerco cose carine e belle... E

giorni allegri e birbandelli... I

che fann da ritornello... O

Leggi tutto...

spaghetti-buoniHan fili
lunghi è circolari
poche parole
un chiaro messaggio
che non lascia spazio

mi lessate al dente
mi condite con pietanze sopraffine
sono un primo piatto rustico
che va sempre bene

Leggi tutto...





I consigli di lettura di Amazon

Tutti i libri del catalogo Amazon attinenti alla fiaba che hai appena letto.

Clicca sulla copertina per saperne di più!